copertina pagina precedente ricerche pagina indietro pagina avanti pagina indietro

1944
olio su tela
cm 150 x 200
Galleria Nazionale
d’Arte Moderna
Roma

Il dipinto, esposto alla mostra veneziana del 1952, la Biennale del realismo, dove venne acquistato dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, ripropone una delle costanti tematiche di Sassu: la dialettica tra la resa della realtÓ contemporanea e l’attualizzazione del mito. Lo stesso artista ricorda: "Ho dipinto I martiri di Piazzale Loreto nell’agosto 1944, subito dopo aver visto il ludibrio che la canaglia repubblichina faceva dei corpi dei nostri fratelli. Eppure vi era in me, nel fuoco e nell’ansia che mi agitava, nel cercare di esprimere quello che avevo visto, una grande pace e non odio, ma una tristezza immensa per la lotta fratricida. Da quei corpi sanguinanti e inerti sorgeva un monito: pace, pace".